Le Varietà della frutta secca

Le Varietà della frutta secca

Quando viene consigliato di consumare frutta secca, sapete quale scegliere?

Oppure la scelta è casuale dettata dal proprio gusto o dalla reperibilità?
Vi lascio un piccolo schema con alcune indicazioni di base della frutta secca più usata per una dose media di 30g (dove P sono le proteine, L i lipidi, C i carboidrati):

NOCI 210 kcal P 4.3g 20.4 g C 1.5 g
PISTACCHI 188Kcal P 5.4g L 16.8g C 2.4g
MANDORLE 189Kcal P 6.6g L 16.6g C 1.4g
ANACARDI 181Kcal P 4.5g L 13.8g C 9.9g
NOCCIOLE 201Kcal P 4.1g L 19.2g C 1.8g

Da questo cosa si osserva?
Che a parte qualche piccola variazione, i valori nutrizionali degli anacardi sono evidentemente diversi dagli altri:
mentre le proteine sono più o meno nella media con le altre, i grassi sono minori e i carboidrati NOTEVOLMENTE maggiori.
Quindi attenzione a chi assume frutta per abbassare ad esempio indice glicemico della frutta e attenzione a chi segue una dieta chetogenica perché per uno spuntino con 10g di carboidrati non è proprio poco.

www.alessiastorti.it

Dr.ssa Alessia Storti

Biologo Nutrizionista

La Spezia

Leave a Reply

Your email address will not be published.